Eventi

nuove modalità di utilizzo dei media digitali attraverso la Peer Education

02

una giornata di formazione e scambio di esperienze

 

RIETI 16 dicembre 2014
Auditorium Varrone

scarica il programma Rieti brochure

Eventi, News

Il giorno 17 ottobre 2014 alzati di buon mattino siamo partiti per Firenze per il convegno Crescere con i social. All’interno della due giorni abbiamo partecipato ad un interessante workshop con Michele Marangi,  Media educator e formatore, che  ha approfondito le tematiche sulla comunicazione efficace online e sul territorio. La serata è continuata con una elettrizzante Firenze ” by night” . Nella giornata del 18 ottobre,  Elena Farinelli ha tenuto un interessante workshop sul Social web marketing, ovvero come usare i social networks, esperienza interessante ed istruttiva. di seguito le foto del meeting .

I Peer del Youngle Angles Umbria

  Leggi Tutto

Eventi, News

Ciao da YoungAnglesUmbria e dagli Youngles nazionali!

Siamo lieti di presentarvi il programma di “Fa’ la cosa giusta” presso Umbriafiere di Bastia Umbra che si terrà il 3, 4 e 5 Ottobre.

Vi ricordiamo che saremo presenti nello stand venerdì e sabato dalle 9.00 alle 20:00 e la domenica dalle 10:00 alle 20:00.

Se vuoi intervenire per dire la tua o per ottenere informazioni sui temi trattati durante i nostri eventi ci troverai online all’interno delle iniziative descritte nel programma.

Cosa aspetti, vieni a trovarci o collegati online alla pagina @YoungAnlgesUmbria !

Falacosagiustaumbria.it

YAU – Programma Fa’ la cosa giusta

 

Eventi

Il disagio in adolescenza: l’età preadolescenziale e adolescenziale rappresenta una fase particolarmente delicata dello sviluppo, essendo caratterizzata da rapide trasformazioni sul piano fisico, psicologico e relazionale. In tale periodo, famiglia, scuola, gruppo dei pari, società, media, tecnologie e social network possono influenzare in modo importante la vita del ragazzo.

Durante il Convegno si approfondiranno le difficoltà e il disagio in adolescenza, soffermandosi sulle possibili cause e sulle conseguenti reazioni e condotte comportamentali, sia “internalizzate”, riferite agli adolescenti in prima persona, sia “esternalizzate”, ossia quelle che preoccupano da vicino familiari e insegnanti. Tra le prime rientrano ad esempio i disturbi alimentari, la depressione, i disturbi d’ansia, le condotte autolesionistiche e le dipendenze, mentre le seconde si riferiscono a tutti quei comportamenti che turbano gli equilibri familiari, scolastici e sociali e che costituiscono dei campanelli d’allarme per chi li osserva, pur non implicando necessariamente nell’adolescente la consapevolezza di una sofferenza.

http://www.convegni.erickson.it/supereroifragili/programma/