Archivi

 

FIRENZE – Per conoscere informazioni sul sesso sicuro,  i ragazzi potranno usare una App per smartphone o tablet. Regione Toscana e Asl 4 di Prato hanno sviluppato «I love – safe sex», un’applicazione con «tutto quello che devi sapere sul sesso e che non osi chiedere». La presentazione ieri, venerdì 28 novembre, al teatro Metastasio di Prato. Ci vogliono 17 anni o più per utilizzarla, la App si può scaricare gratuitamente dai negozi on line, Apple store, o per telefoni Android. La realizzazione ha coinvolto anche la Fondazione sistema Toscana ed alcuni ragazzi delle scuole superiori di Prato. Quale lo scopo? «Utilizzare un’applicazione – nel commento di alcuni ragazzi – come mezzo di prevenzione dell’Hiv e promozione della salute in ambito sessuale è senz’altro una risposta innovativa e costringe a sintonizzarsi su linguaggi e strumenti moderni e di immediata condivisione tra noi giovani. Cellulari e tablet diventano così dispositivi capaci di fornire informazioni corrette, stimolando processi di consapevolezza, rispetto alla diffusione delle malattie sessualmente trasmissibili, in modo funzionale e creativo». Lunedì 1 dicembre si celebra la giornata mondiale contro l’Aids.

APP Ecco come si presenta la nuova applicazione. Un primo menù si divide fra quattro voci: Ama bene, Conosci per prevenire, Dubbi e domande, Extra. Navigando nei contenuti si potrà trovare un dizionario ragionato con le più comuni patologie sessualmente trasmissibili e un servizio di geolocalizzazione per trovare e contattare velocemente, a Prato, il centro della Asl più vicino per fissare un appuntamento. Non si sa come indossare un preservativo? Fra le dieci domande si troverà la risposta, insieme a dettagli sul test per l’Hiv. E come in ogni buona applicazione, ecco il quiz, con dieci domande per incuriosire e catturare l’attenzione. Nella stessa sezione Extra, saranno anche scaricabili i cortometraggi realizzati in collaborazione con il Florence queer festival di Firenze. L’oggetto è ancora l’importanza della prevenzione contro l’Hiv.
Leggi Tutto