Archivi

News

Corriere della Sera lancia l’iniziativa #nonsaidichetifai
Un numero speciale di Corriere Salute in edicola domenica,
un approfondimento web e una campagna social
sensibilizzano sul problema delle droghe sintetiche in continua trasformazione

Screenshot 2015-06-22 16.29.25

Migliaia di droghe sintetiche che cambiano ogni giorno e hanno effetti imprevedibili, tanto che spesso neanche al Pronto Soccorso sanno come aiutare i ragazzi, nuovi mix con sostanze che costano sempre meno e che producono effetti a dosi sempre più basse, sono alcune coordinate dell’allarme lanciato da Corriere Salute che al problema dedica un numero speciale, in edicola domenica, un approfondimento sul web e la campagna social #nonsaidichetifai online da lunedì, per essere informati di ciò che si sta assumendo e avere degli strumenti per arginare i rischi.

In occasione della Giornata internazionale contro il consumo e il traffico illecito di droga del 26 giugno, Corriere Salutepubblica un quadro della situazione che incrocia gli ultimi dati dell’ESPAD (European School Survey Project on Alcohol and Other Drugs), indagini e interviste: fra i 15 e i 19 anni sta crescendo il numero di chi consuma abitualmente allucinogeni e stimolanti e soprattutto quello di chi assume sostanze psicoattive senza sapere che cosa siano. Droghe che agiscono sul sistema nervoso ma sono tossiche anche per gli altri organi. Miscugli che spesso restano sul mercato pochi mesi, il tempo di sperimentarle direttamente sui ragazzi.

Leggi Tutto

Eventi

Bolzano 17 giugno 2015, Sala dell’Antico Municipio

Una giornata con i centri ed i progetti che in Italia si occupanti di progetti di prevenzione  online per presentare il progetto “Click for Support”e le linee guida  EU in materia.

Allo stesso tempo questa è una buona occasione per incontrarsi fra centri di prevenzione nazionali.

YOUNGLE c’è!

Spaccio e utilizzo nell’era degli smartphone e dei social network.

Il rapporto tra giovani e droga è cambiato nel corso degli anni in maniera radicale. Quello che negli anni Sessanta era, con marijuana e LSD considerato cool e rivoluzionario, negli anni Settanta con l’eroina si è ridotto a pura addiction, con l’inevitabile corollario di morte e violenza.

Negli anni Ottanta  e negli anni Novanta le droghe sono cambiate, e con esse l’atteggiamento dei giovani nei loro confronti: quello verso la cocaina negli anni Ottanta, non è certamente lo stesso diffuso oggi tra i giovani, mentre le droghe sintetiche degli anni Novanta godono ancora di discreto successo, nelle mille diverse interpretazioni del tema.

Ma rispetto agli anni passati la selezione, la scelta delle droghe è diventata sempre più irrilevante: l’importante è lo sballo, il divertimento, qualsiasi sia la sostanza da usare.
Lo dicono i Cool Hunters che da tutto il mondo hanno risposto alla ricerca di STEVE.

Il passare con leggerezza da una droga all’altra, o l’assumere sostanze senza nemmeno sapere di che si tratta, solo perché l’ha appena assunta il tuo vicino, non è considerato pericoloso, anzi l’effetto sorpresa è ricercato da chi è in attesa di una botta.
La grande varietà di droghe sintetiche sul mercato, oltretutto, rende anche difficile sapere esattamente cosa si sta assumendo, MDMA, Speed o altro. Basta divertirsi.

Ma, e qui il discorso si fa più complesso, le sostanze stupefacenti non sono più viste come un mezzo d’intrattenimento, ma anche come un aiuto in altre attività. Leggi Tutto